logo giannerini

Dott.ssa Marina Giannerini

Psicologa - Psicoterapeuta

TERAPIA STRATEGICA

giannerinilogo

La terapia Breve Strategica in cui sono specializzata, rappresenta un modello di intervento psicoterapeutico innovativo differente dai tradizionali approcci. È utile nel momento in cui una persona riconosce che la buona volontà, l’aiuto di amici e familiari non sono sufficienti a farla uscire dal problema

Per molto tempo si è ritenuto che per ottenere cambiamenti significativi e duraturi in campo psicologico fosse indispensabile sottoporsi a terapie “infinite” e dolorose, spesso scandagliando remoti eventi del passato. Oggi, grazie al cammino fatto dalla psicologia, sappiamo che è possibile risolvere, la maggior parte dei disturbi psicologici in tempi brevi e in modo definitivo propria grazie a questo tipo di terapia.

 

Come Funziona la Terapia Breve Strategica?

 

  • La terapia Breve strategica è un intervento terapeutico breve e focale. Breve perché nella maggioranza dei casi l’estinzione dei disturbi avviene entro le 10 sedute; e non supera i sei mesi. Focale perché si concentra su un obiettivo concreto di cambiamento, concordato congiuntamente tra paziente e terapeuta.

 

  • solitamente il cambiamento inizia fin dal primo colloquio grazie alla tecnica utilizzata per condurre la prima seduta. Al termine della seduta il terapeuta, in base al problema/disturbo presentato, prescriverà indicazioni terapeutiche specifiche atte ad attivare il cambiamento.

 

  • Il “piano terapeutico” viene valutato caso per caso, ma solitamente la frequenza delle sedute ha cadenza ogni due settimane. Per verificare la solidità della terapia sono previsti colloqui di controllo a distanza di 3 mesi, 6 mesi e infine a un anno.

 

  • La terapia breve strategica non consiste in una terapia sintomatica, ma è un intervento radicale. Perché, oltre alla soluzione del sintomo, modifica la rappresentazione che il paziente ha del proprio problema con conseguente recupero della fiducia nelle proprie risorse.

 

  • Il cambiamento è duraturo, poiché, negli incontri di controllo previsti, non si sono riscontrate ricadute rispetto al problema.

 

 

  • Con la terapia breve strategica non si utilizzano farmaci, ma solo metodi psicologici;

Perché scelgo di applicare la terapia breve strategica:

Scelgo di applicare la terapia breve strategica per i motivi che sopra descritti, ma anche perché in caso di una sofferenza personale o per gestire una situazione difficile, si vorrebbe risolvere il problema prima possibile.

Per molto tempo la psicoterapia, anche per ragioni economiche, è stata accessibile solo ad una élite di persone; la durata decisamente inferiore di questo percorso, rispetto alle tradizionali terapie, consente ad un maggior numero di persone di accedere ad una psicoterapia di qualità.

I risultati ottenuti, con interventi strategici applicati a migliaia di casi, nell’arco di quasi 30 anni, presso il Centro di Terapia Strategica di Arezzo (diretto da Giorgio Nardone con cui collaboro), dimostrano che è possibile risolvere o ridurre significativamente, in tempi brevi e in modo duraturo, la maggior parte delle patologie psicologiche. Disturbi radicati da anni compresi.